Che non fosse italiana l’avevamo intuito dalla voce al telefono, ma le persone che ce l’avevano consigliata non ci avevano detto nulla in proposito. Supponevamo fosse dell’Est, come le altre signore cui occasionalmente avevamo chiesto aiuto nelle faccende domestiche nel recente passato. Quindi siamo rimasti un istante spiazzati quando abbiamo visto un volto olivastro giovane e sorridente alla nostra porta. A domanda risponde: viene dal Nepal. Che in effetti si trova a Oriente, non ci piove, e fa affiorare un momentaneo brillio nei miei occhi di ex wannabe alpinista. Vabbè, esauriti i convenevoli prendo la figlioletta e vado al supermercato. Al ritorno telefono a mia moglie perchè scenda a darmi una mano: la vedo arrivare con la ragazza from Nepal al seguito, la quale prima ancora che io possa reagire si carica di tutte le pesanti sporte. Mi sento in imbarazzo, mi offro di aiutarla (trattasi di tre piani senza ascensore), ma lei non sente ragioni e copre l’intera rampa di scale a velocità doppia della mia privo di carico. E in quel momento ammetto di aver pensato: "Anch’io, una volta nella mia vita, ho avuto uno sherpa."

B. è battibile.
Nonostante controlli tutte le tv.
E il censis dice che la gente decide prevalentemente guardando i tg.
Eppure, B. ha preso solo il 35%, perdendo un sacco di voti.
Figuratevi se si fosse presentato qualcuno contro di lui.

Già dallo scorso anno non ero rappresentato in Parlamento. Da oggi non lo sono più nemmeno al Parlamento Europeo e in Consiglio Provinciale. Rimane gente votata da me nel Consiglio Comunale del comune in cui risiedo (ma da cui me ne andrò tra qualche mese), e in Consiglio Regionale. Se per le prossime elezioni regionali non si imbastisce una qualche lista decente, sarò un perfetto emarginato.

Perchè poi, a ben vedere, il problema non è tanto la Noemi, o le settanta veline postribolari (inteso in senso di dopolavoro) alla settimana e nemmeno i voli per la Sardegna a carico nostro. Il problema è che mentre la crisi economica provocava licenziamenti e cassintegraggi e chiusure, il bellimbusto, invece di occuparsi delle contromisure come sarebbe stato suo compito, andava in giro gridando genialate tipo "La crisi è una balla! L’Italia va bene! Comprate azioni ENI ed ENEL!" e contemporaneamente pensava "Che barba, spero che la finiscano in fretta e mi lascino correre a Villa Certosa".