Lo squonk travestito da uomo ha sotto la giacca una sacca di plastica come quelle per i cateteri, ma che a lui serve per raccogliere le lacrime che piange senza poterle in alcun modo fermare. La bruttezza non cerca di dissimularla, poichè c’è gente più brutta di lui; deve solo aver l’accortezza di non agitarsi, di non cedere alla tensione e all’apprensione di trovarsi lontano da casa, casa di cui ha perso la strada e che potrebbe anche non rivedere se uno spavento improvviso o una forte emozione facessero sì che il suo corpo sparisse dissolto, lasciando per terra un vestito e una sacca di plastica bagnati di lacrime. Io spero, in cuor mio, che trovi la via del ritorno, e se non lo abbraccio è soltanto perchè non lo voglio tradire.

Annunci

Un pensiero su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...