Cedrecchia sembra fuori dal tempo. Anche le enormi pale eoliche che la sovrastano sembrano silenziosi guardiani giganti, piuttosto che avamposti della teecnologia. Tra le case c’è un ristorante, ma lo vedi solo se lo sai: non ha nessuna insegna, e dalle vetrine pare un bar alimentari. Invece ti servono porzioni pantagrueliche di tortelini tortelloni e tagliatelle, grigliate salsicce e filetti, se vuoi il tartufo te lo grattugiano a pioggia. Poi ti alzi e vai alla cassa, cioè al banco del barettino, dove la signora sta facendo il conto di qualcun altro, con carta e penna, facendo i conti a mente con non poca fatica. Quando viene il tuo turno ti dice: "Faccio i conti in lire, poi taglio". E cosi’ paghiamo 73000 lire, cioè 37 euro, in due. Che sarebbe stato una cicca anche quando c’erano le lire. Ma Cedrecchia è fuori dal tempo.

Annunci

Stasera, su una nota emittente privata della zona, ho visto il telegiornale diocesano. Notizie tipo: è in corso la processione del corpus domini in piazza maggiore, oppure: l’arcivescovo ha incontrato una delegazione delle orsoline, con intervista alla capodelegazione. Questi sì che comunicano.

Due anni fa, più o meno. In tarda serata andiamo al Pratello in osteria dal vecchio Zeb. Fuori non c’è posto, dentro sì, ma io ho già la pipa accesa. Sirchia non c’è ancora, ma Susan non gradisce. La faccio sedere con gli altri pards, me ne esco, vado dal libraio usato, compro un paio di arretrati di Julia e vado a leggermeli sul gradino di un portone. E fumo. Qualche colonna più in là una tromba e una chitarra mi allietano con un repertorio di evergreen. Fauna umana più o meno spensierata affolla i portici davanti a me. L’aria di mezza estate scivola piacevole sulla pelle. Sto bene. Finisco la pipa e raggiungo los otros per bermi una birra. Chissà, forse oggi mi avrebbero arrestato prima.

l’ex presidente della repubblica  cossiga ha rivelato che, secondo rapporti dei servizi segreti dell’epoca, la causa più probabile della strage alla stazione di bologna del 2 agosto 1980 fu l’esplosione, dovuta al caldo, di un thermos di caffè contenuto nella valigia di un viaggiatore seduto nella sala d’aspetto.

(QUESTA NOTIZIA E’ FALSA. PER ORA.)

il tempo dei cavalli ubriachi è un film kurdo. sì, i kurdi fanno film. belli. almeno, il tempo dei cavalli ubriachi è bello. però fa stare male. però è bello.

Il Presidente della Repubblica Ciampi ha detto che è una vergogna non conoscere i nomi dei colpevoli della strage di Piazza Fontana. E mi rendo conto che deve essere ancora più penoso non conoscerli e, nel contempo, avere la matematica certezza di avergli più volte stretto la mano o averci pranzato assieme.